La rubrica sull’autostima – Simone Montalbano – La consapevolezza personale, lo yoga, il saper giocare

Simone Montalbano, le ferite del nostro bambino interiore, il come siamo stati cresciuti

Salve e benvenuti a questa straordinaria conversazione sull’autostima. Spero sinceramente che tu possa trovare ispirazione e supporto tra le righe di questo scritto, che potrebbero esserti di grande aiuto nei momenti di bisogno.

Oggi ho il piacere di presentarvi Simone Montalbano, una guida del benessere psicofisico e del cambiamento interiore. Simone è un’anima sensibile e compassionevole, che ha abbracciato il mondo dello yoga ed è cresciuto attraverso l’agonismo nelle arti marziali per crescere e trasformarsi.

Iniziamo riflettendo su un concetto fondamentale: la scelta consapevole di come ci presentiamo al mondo, di come dipingiamo l’immagine di noi stessi per gli altri, selezionando con cura quali dettagli rivelare fin da subito. Simone ha deciso di condividere con me la sua passione per l’empatia e la connessione umana, sottolineando il suo impegno nell’ascolto autentico delle storie e dei bisogni altrui.

Personalmente, condivido pienamente questo approccio. Ritengo che l’arte dell’ascolto, specialmente quando è attivo e empatico, sia una delle qualità più preziose e spesso trascurate nella società contemporanea.

L’intervista ha proseguito approfondendo il tema dell’educazione genitoriale, della falsa autostima, dell’importanza di saper apprezzare se stessi indipendentemente dal contesto esterno e del concetto di ‘ricongiungimento col bambino interiore’, per poi approdare alla pratica dello yoga.

È stato affascinante sentire Simone raccontare i suoi esordi in questo percorso e le preziose lezioni che ne ha tratto. Ha ricordato il suo inizio: un giovane ragazzo di 16-17 anni, atletico e in forma, che si è trovato esausto e sudato dopo soli 15 minuti alla sua prima lezione di yoga, mentre le signore intorno a lui erano serene, calme e composte. Da questa esperienza ha compreso un concetto fondamentale per la sua crescita: l’importanza di sciogliere la rigidità interiore. Da quel momento ha imparato a accettare i suoi limiti e le sue imperfezioni, a permettersi di non essere perfetto, abbracciando i suoi lati oscuri. Nei dettagli dell’intervista scoprirai di più su questo affascinante percorso di crescita personale.

La conversazione ha poi toccato argomenti come lo stigma associato al fallimento, la paura di sbagliare e le diverse interpretazioni del successo. Ritengo che questi temi siano cruciali per il benessere di ciascuno di noi. Tuttavia, sia per me che per Simone, ciò che rimane fondamentale è la consapevolezza, il punto di partenza imprescindibile per qualsiasi percorso di crescita personale.

Ascolta l'intervista con Simone

di Luca & Simone | Cos'è l'autostima per te

Guarda l’intero contenuto!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *